In primo piano

martedì 10 ottobre 2017

Una tradizione che ormai è diventata certezza, un appuntamento sportivo che apre la stagione sportiva di Cortina d’Ampezzo; la Coppa del Mondo di Snowboard si riconferma sulle nevi del Faloria per la terza edizione.
Come ogni anno il Comitato Organizzatore, guidato da Denis Constantini, porta delle novità, a volte riguardanti la tecnica, il cuore della competizione sportiva, a volte riguardanti l’intrattenimento.
Oltre alla “classica” in serale su pista illuminata, il vero fiore all’occhiello del week end, si aggiunge una nuova gara il venerdì. Il programma prevede quindi venerdì 16 dicembre alle ore 13.15 il gigante parallelo, mentre sabato 17 si conferma lo slalom parallelo alle ore 19.00. Il tutto sarà contornato da cerimonie ufficiali, come quella dell’estrazione dei pettorali e da eventi collaterali, dove spicca la serata nel rifugio Faloria, che quest’anno vedrà come novità una tribute band.

lunedì 9 ottobre 2017

Sabato 7 e domenica 8 ottobre le squadre regionali del biathlon si sono ritrovate per un collegiale ad Asiago. Si tratta di un evento dalla grande importanza in quanto è la prima volta che le squadre del movimento regionale effettuano un periodo di preparazione sull'altopiano vicentino.
«Questo raduno ad Asiago è un segnale importante» commenta Pierino Fontana Hoffer, allenatore responsabile delle squadre del comitato. «Un segale che testimonia la crescita del movimento, movimento che proprio sull'altopiano sta trovando terreno fertile: con diversi ragazzi promettenti e con il lavoro di grande qualità e quantità di un tecnico come Mauro Pesavento. Al centro fondo Campolongo, poi, dotrebbe nascere un nuovo centro biathlon: ha già effettuato un sopralluogo il direttore agonistico del biathlon italiano, Fabrizio Curtaz. La realizzazione di una struttura dedicata sarebbe di grande importanza per dare ulteriore crescita al movimento».

giovedì 5 ottobre 2017

A un anno dal sisma, il mondo dello sci veneto non dimentica le popolazioni dell’Italia centrale. Lo scorso fine settimana, in occasione dell’annuale premio Fair Play e del concomitante incontro tra i presidenti regionali Fisi, il comitato regionale del Veneto della Federazione italiana degli sport invernali ha consegnato a Filippo Cherri, presidente del comitato Fisi Umbro Marchigiano, un assegno di 5 mila euro, frutto della raccolta tra i tesserati nei mesi scorsi.
«Abbiamo ricevuto con gratitudine il contributo che gli amici di Fisi Veneto hanno raccolto per il nostro territorio» ha affermato Filippo Cherri. «Questo contributo andrà a sostenere il comune di Arquata del Tronto, uno dei più colpiti dal sisma del 2016, comune che ospita una stazione sciistica. Ci auguriamo che, anche grazie al supporto degli amici del Veneto, questa struttura possa ripartire al più presto: delle otto stazioni sciistiche del territorio, solamente due hanno potuto entrare in funzione lo scorso inverno».

domenica 1 ottobre 2017

Gran Prix Sportful con molte sorprese con la vittoria delle Fiamme Oro in entrambe le categorie assolute. Anna Comarella vince, a 20 anni, il Gran Prix Sportful e Federico Pellegrino mostra i muscoli e va a vincere di forza con un attacco fulmineo negli ultimi 200 metri.
Al femminile Gran Finale per l’atleta di Cortina Anna Comarella che in breve tempo ha colmato il distacco che la separava da Dorothea Wierer che è riuscita a raggiungere ed ha vinto nel tempo di 38’05”6. Titolo italiano senior va a Dorothea Wierer (2° assoluta) che ha preceduto Virginia De Martin Topranin (Carabinieri) e Giulia Stuerz (Fiamme Oro).


domenica 1 ottobre 2017

Tre campioni olimpici dello sci di fondo ieri a Longarone Fiere – Dolomiti Snow sul palco del Fair Play, il premio che il Comitato Fisi Veneto dal 1990 assegna a personalità che si sono distinte nel mondo degli sport invernali. Premio che lo sci regionale ha assegnato a Giovanni Viel, da quarant’anni cantore degli sport della neve. Una carriera iniziata nel 1977, quella di Viel, una carriera che ha accompagnato atleti piccoli e grandi nei loro percorsi agonistici. Generazioni di atleti sono crescite accompagnate dal suo commento, sempre appassionato e competente. Ieri, al riconoscimento che gli è stato consegnato da Roberto Bortoluzzi, presidente di Fisi Veneto, c’era innanzitutto Manuela Di Centa, madrina dell’evento. Con lei al momento della premiazione anche Silvio Fauner e Gabriella Paruzzi, oltre al presidente nazionale Fisi Flavio Roda.

Sponsor

Ricerca

Inserire almeno 4 caratteri